A Betlemme filo spinato e macerie nel presepe. E il Bambinello luterano é avvolto nella kefiah

Un presepe con macerie e filo spinato,  quello che è stato realizzato nella piazza della Mangiatoia a Betlemme. Una installazione analoga è stata allestita nella chiesa luterana. Qui Gesú Bambino è avvolto in una sciarpa palestinese bianca e nera e giace su un mucchio di detriti.

A causa del conflitto tra Israele e Hamas le celebrazioni di quest’anno nella cittá cisgiordana,  simbolo del Natale sono state ridotte ai minimi termini. Niente addobbi e niente luci nella Chiesa della Nativitá (Mehd), che è stata meta di pochissimi fedeli e dove si tiene la tradizionale messa di mezzanotte celebrata dal Patriarca latino di Gerusalemme, il cardinale Pierbattista Pizzaballa. Gli alberghi sono vuoti e il comune ha ufficialmente cancellato tutte le iniziative tradizionalmente svolte e le attività per bambini limitando i riti religiosi e le preghiere.