Celebrando Raffaele Mattioli: Intesa Sanpaolo Commemora 50 Anni dalla Sua Scomparsa

Intesa Sanpaolo e la Fondazione Raffaele Mattioli celebrano un’importante figura storica, Raffaele Mattioli, nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa. L’evento, che ha goduto dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ha visto la partecipazione di Carlo Messina, Consigliere Delegato e CEO di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, Presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Antonio Patuelli, Presidente ABI, e Ricciarda Mattioli, Presidente della Fondazione Raffaele Mattioli.

di Redazione

Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Raffaele Mattioli, Intesa Sanpaolo e la Fondazione Raffaele Mattioli per la storia del pensiero economico hanno tenuto una cerimonia commemorativa per celebrare l’impatto e l’eredità del “banchiere umanista”.

Raffaele Mattioli, nato nel 1895 a Vasto, è stato un pioniere nel settore bancario, iniziando la sua carriera alla Banca Commerciale Italiana (Comit) nel 1925. La sua rapida ascesa lo vide diventare direttore centrale nel 1931, e poi amministratore delegato nel 1933, portando l’istituto attraverso riforme organizzative fondamentali. Durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, guidò la banca attraverso periodi tumultuosi, inclusa l’occupazione nazista di Roma.

Dopo la guerra, Mattioli ebbe un ruolo centrale nel guidare la Comit negli anni della ricostruzione e del miracolo economico italiano, dando un impulso significativo sia alle grandi industrie che alle piccole e medie imprese. Nel 1960, fu nominato presidente della Banca Commerciale Italiana, continuando a esercitare una forte influenza sulla gestione dell’istituto.

Antonio Patuelli ha descritto Mattioli come “uno dei principali eroi civili del mondo bancario italiano”, sottolineando il suo ruolo nella navigazione attraverso periodi storici complessi, dalla dittatura fascista alla ricostruzione post-bellica e al boom economico.

Carlo Messina e Gian Maria Gros-Pietro, rispettivamente CEO e presidente di Intesa Sanpaolo, hanno evidenziato come la filosofia di Mattioli di unire la formazione con la promozione di giovani talenti sia ancora un pilastro per Intesa Sanpaolo, riflettendo l’impegno della banca nel lavorare per il bene del paese.

Questo anniversario rappresenta non solo un momento per ricordare una figura storica del settore bancario, ma anche per riflettere su come le lezioni e i principi di Mattioli continuino a influenzare e ispirare le moderne pratiche bancarie.

(Associated Medias | FAD) – Tutti i diritti sono riservati.