Europee. Non solo Parigi, traballa anche la Germania di Scholz

La potente onda d’urto della destra fa traballare non solo la Francia, ma rischia di travolgere anche la Germania del cancelliere Olaf Scholz e del suo partito, la Spd, usciti duramente sconfitti secondo i primi exit poll della tv Ard dal voto europeo.

La Afd ha ottenuto  il 16,5 per cento delle preferenze. E se il risultato  viene confermato. anche qui il terremoto politico sarà pressochè inevitabile con la Spd, che ha incassato il peggior risultato della sua storia ferma tra il 14 e il 15 per cento.

Deludente anche la performance dei Verdi che con  il 12 per cento hanno visto dimezzare i propri consensi rispetto a 5 anni fa. I liberali del Fdp non sono andati oltre il 5%. E i partiti dell’attuale maggioranza messi tutti insieme arrivano a uno  scarso 30%. Una vittoria netta con il 29,5% lo ha ottenuto la Cdu insieme alla bavarese Csu. Uno scenario che si annuncia denso e complicato.