Ue. Dal 31 marzo Schengen in vigore alle frontiere marittime e aeree di Bulgaria e Romania

A partire dal 31 marzo Bulgaria e Romania integreranno parzialmente l’area Schengen di libera circolazione Ue. L’annuncio è arrivato in nottata da Bruxelles, che in un comunicato, ha spiegato che i 27 stati membri hanno deciso all’unanimità di eliminare i controlli alle frontiere aeree e marittime di questi due stati a partire dalla data corrisponde al passaggio dagli orari invernali a quelli estivi previsti dall’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata). I 27 dovranno scegliere anche la data in cui abolire i controlli alle frontiere terrestri interne all’Ue di Romania e Bulgaria, aggiunge la nota del Consiglio europeo.La Commissione europea ha accolto con favore questa decisione, che arriva dopo ben 12 anni di negoziati.

 

Tutti i diritti sono riservati – Associated Medias