Elezioni 2022, il Garante per la Privacy chiede informazioni a Facebook sulle attività intraprese

di Carlo Longo

Il Garante per la privacy si è rivolto a Meta -l’azienda che controlla i servizi di Facebook, Instagram e Whatsapp- affinchè fornisse informazioni in relazione alle attività intraprese per le prossime elezioni politiche, il 25 settembre 2022. “Gli strumenti elettorali lanciati in Italia sono stati espressamente progettati per rispettare la privacy degli utenti e conformarsi al Gdpr. Stiamo collaborando con l’Autorità Garante per la privacy per spiegare come lavoriamo per contribuire a proteggere l’integrità delle elezioni italiane e per aiutare le persone ad accedere ad informazioni elettorali affidabili provenienti dal ministero dell’Interno”, ha immediatamente chiarito un portavoce di Meta.

Nel dettaglio, finito nel mirino del Garante è stato l’annuncio di Facebook di aver avviato una campagna informativa per sensibilizzare l’elettorato pubblicando promemoria. Dichiarata finalità della campagna, rivolta esclusivamente agli utenti maggiorenni, è contrastare le interferenze e rimuovere i contenuti che incentivano l’astensionismo.

Secondo il Garante, comunque, Facebook si avvale della collaborazione con organizzazioni indipendenti di fat-checking e di un centro operativo per identificare tempestivamente e in tempo reale potenziali minacce. Per questo motivo, il Garante memore della sanzione comminata a Facebook in occasione delle elezioni del 2018, il cosiddetto caso “Cambridge Analytica” ha sottolineato l’importanza di tutelare i dati idonei a rivelare le opinioni politiche degli interessati e al rispetto della libera manifestazione del pensiero.

Per tanto Facebook dovrà fornire informazioni dettagliate sull’iniziativa intrapresa; sulla natura e modalità dei trattamenti di dati su eventuali accordi finalizzati all’invio di promemoria e la pubblicazione degli “adesivi” informativi (pubblicati anche su Instagram – Gruppo Meta); sulle misure adottate per garantire, come annunciato, che l’iniziativa sia portata a conoscenza solo di persone maggiorenni.

(Associated Medias)- Tutti i diritti sono riservati