Boris Johnson: “entro pochi mesi i lavoratori torneranno a lavoro in ufficio”

di Ennio Bassi

I lavoratori britannici presto saranno “sopraffatti dal loro desiderio” di incontri “faccia a faccia” che fanno la differenza in tutte le attivita’. Con queste parole il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato che, con ogni probabilita’, i lavoratori pendolari britannici ritorneranno ai loro posti di lavoro in ufficio “entro pochi mesi”.

Parlando nel corso di una video conferenza sull’industria ferroviaria, Johnson ha in questo modo escluso che il telelavoro diventera’ la forma tipica per espletare i propri compiti da parte dei lavoratori britannici. “So che alcune persone possono immaginare che tutte le conferenze saranno come questa, tenute su Zoom, Teams o quello che avete, e che ci dobbiamo preparare ad una nuova era in cui le persone non si spostano, fanno cose da remoto e non viaggiano piu’”, ha affermato il premier britannico dicendo di “non credere” a questo scenario “almeno per il momento”. “Entro pochi mesi, se tutto va come pianificato, noi nel Regno Unito riapriremo la nostra economia”, ha affermato Johnson.

(Associated Medias) – Tutti i diritti sono riservati